Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Stampa

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva

favole25 novembre 2015 - Il volume «Al di là delle sbarre, una storia», edito dalla Fondazione Colonnetti per conto di Artaban Onlus, raccoglie una quarantina di favole scritte dai detenuti in occasione del 1° Premio nazionale “Le favole di Artaban”, realizzato dalla Onlus torinese con la collaborazione del DAP- Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.


Con tale iniziativa si è voluto sollecitare i detenuti alla scrittura di fiabe destinate alla lettura dei propri figli e nipoti, veri o virtuali. E, attraverso i racconti, creare o rinsaldare, i rapporti necessariamente limitati tra chi è al di qua e chi è al di là delle sbarre. Al concorso hanno aderito un centinaio di scrittori/detenuti di tutta Italia e le selezioni si sono rivelate ben più impegnative del previsto, dato che la qualità letteraria – scrive il presidente della Giuria, Augusto Grandi – è stata “molto più elevata di quanto potessimo aspettarci, mettendo i giurati in grande difficoltà nello stilare una classifica (…) E’ stato difficile non premiare tutte quelle fiabe che hanno commosso i giurati. Ma la commozione scaturiva da ogni lettura, da ogni fiaba”. Vincitrice del concorso è la fiaba Popi, Minini e le leggi dell'Universo il cui tema sono i ricordi che vengono custoditi dall'universo.