Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Condividi

LE SEDIE. Finale Foto Elena Savino218 luglio 2017 -  LE SEDIE è un Concerto di Voci, un Work in Progress teatrale contro la violenza di genere, storie strappate alle cronache dei giornali, storie raccolte nelle case per donne maltrattate, storie di violenze a volte subite, a volte denunciate, restituite alla comunità in modo poetico, emozionale, musicale. Teatro d'Arte Sociale che si rivolge a un pubblico di tutte le età, soprattutto ai giovani.


Sulla scena una compagnia allargata che include in modo originale attrici detenute e non, musicisti e testimoni civili, creando un progetto in viaggio, replicabile e itinerante.
Così la storica compagnia del CETEC Dentro/Fuori San Vittore coinvolge ne LE SEDIE anche giornaliste, psicologhe, avvocate, donne con sordità e rifugiate, cittadine, testimoni e "lettori" di alcune storie di violenza ma anche, e soprattutto, di storie di rinascita...
Dopo la partecipazione della giornalista Livia Grossi, con una storia raccolta da una rifugiata africana, al Prologo de Le Sedie all' Edge Festival 2017, la coreografa Claudia Casolaro sarà la danzatrice ospite in scena, interpretando con i movimenti la storia vera donata da una giovane sorda, Clarissa.
LE SEDIE, vuote o occupate, danno così voce e “parlano” oltre le barriere, in modalità e linguaggi diversi per prevenire violenza e dare futuro, realizzando uno spettacolo rivolto a tutti.
Un’azione di teatro alta, perché comunitaria e artistica al tempo stesso.
Lo spettacolo all' Estate Sforzesca e l' intero progetto si collega alla campagna nazionale #PostOccupato  creata dalla giornalista siciliana Maria Andaloro e alla sedia vuota di Palazzo Marino voluta da Diana De Marchi, Presidente della  Commissione Pari Opportunità e Diritti del Comune di Milano.


"Questo progetto nasce dal #Postoccupato che abbiamo portato anche in consiglio Comunale a Milano e, grazie al lavoro della regista teatrale Donatella Massimilla, delle attrici detenute di San Vittore, di artiste e artisti come Gilberta Crispino, Fabrizio Russotto, Marta Maria Marangoni, Claudia Casolaro, insieme a psicologhe, giornaliste e cittadine, ci aiuta a raccontare, riconoscere e prevenire i maltrattamenti, le discriminazioni e le violenze ancora troppo diffuse su tutto il territorio nazionale.."   Diana De Marchi     

                                                                                                                         
"Partecipare a questa tappa all' Estate Sforzesca de LE SEDIE vuol dire assistere alla partenza di un viaggio artistico e di testimonianza attiva contro la violenza di genere, dal cuore della città di Milano alle periferie, dal nostro territorio a quello nazionale, da nord a sud.. contro la violenza non solo sulle donne ma anche su tutti quegli uomini che non si sono mai riconosciuti nel ruolo di maschio più forte rispetto a un sesso più debole..
insieme, donne e uomini, artisti e cittadini, per un voluto, necessario, originario, profondo, antropologico, radicale Cambiamento..." Donatella Massimilla

ApeShakespeare - To Bee or not to Bee,  prima ape car nazionale di street theatre e street food delle attrici cuoche ex-detenute di San Vittore rinfrescherà il pubblico presente con acque aromatizzate, bevande naturali e bio, stuzzichini

LE SEDIE Work in Progress teatrale contro la violenza di genere

Regia e drammaturgia Donatella Massimilla
Con Barbara, Cristina, Dana, Francesca, Mariangela, Renata, Stefania, Carolyne, Violeta
Collaborazioni artistiche Gilberta Crispino, Marta Marangoni, Paola D’Alessandro, Fabrizio Russotto, Alessia Punzo
Esperte: Dorotea Ausenda, Cristina Perrilli, Renata Averna, Camilla Mele
La partecipazione della coreografa e danzatrice Claudia Casolaro
Musiche dal vivo Gianpietro Marazza, Paola D'Alessandro
Esperta di Accessibilità Martina Gerosa
Assistente Gaia Fossati

Sedie sceniche a cura di T12-lab
Costumi a cura della compagnia
in collaborazione con Edge Festival 2017 Oltre le Barriere, ALTERMUSA Carcere e arti sceniche
Si ringrazia Lady Lovers e Laura Chiossone autrice dello spot "Stand against Violence" realizzato anche in supporto ai progetti del CETEC contro la violenza di genere.

Castello Sforzesco - Cortile delle Armi -
Giovedì 20 luglio, ingresso dalle ore 20.00 Inizio ore 21.00
biglietto unico euro 10 direttamente alla biglietteria ingresso principale Castello
Per informazioni stampa:
Maria Lucia Tangorra: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Joomla templates by a4joomla